Gli esperti di Puro Contatto: Chiara Muratori

IMG_4799

La figura dell’ostetrica a casa mia è sempre stata una figura familiare, sono nata con l’ostetrica Giulia, che poi ho avuto occasione di conoscere 7 anni dopo con l’arrivo di mio fratello. Mia mamma non mi ha mai parlato dell’ostetrica come colei che fa nascere i bambini, ma ha sempre lasciato spazio alla mia immaginazione, per me  l’ostetrica era la figura a fianco di mamma. Oggi facendo questo lavoro ho realmente capito cosa vuol dire stare a fianco di una donna, accompagnarla e sostenerla nel viaggio più bella della sua vita, diventare mamma!              Da sette mesi sono mamma di Giorgia, un grande dono che mi  ha permesso di vivere l’esperienza di maternità in prima persona con la nostra ostetrica e gioire di cosa rappresenta questa figura per la famiglia che nasce insieme alla bimba. Fin da subito, dopo aver conseguito la laurea all’Università degli Studi di Firenze, ho scelto la libera professione perché ho sempre sentito l’esigenza di seguire la mamma in tutto il percorso, durante la gravidanza, il travaglio, il parto, il puerperio fino al primo anno di vita del bambino. Per me il lavoro è grande passione, non solo accompagno e sostengo le coppie nelle loro scelte ma amo condurre gruppi di preparazione alla nascita con un lavoro specifico sul corpo della donna che cambia, così come la relazione a due, a terra e in acqua per questo motivo collaboro con più strutture e piscine in tutta l’area Fiorentina. L’elemento acqua prima e dopo la gravidanza è di grande aiuto per la diade mamma-bambino per questo conduco con grande passione corsi gestanti e di acquaticità neonatale a partire dai 40 giorni di vita.

Ho anche lavorato e collaborato per quasi un anno con il centro Futura di Firenze potendo toccare più da vicino il percorso di coppia di fecondazione assistita e ho avuto occasione di accompagnare le coppie nel loro percorso iniziato con qualche difficoltà in più ma senza qualcosa in memo.

Da più di un paio d’anni pratico con grande soddisfazione la tecnica della Moxibustione, conosciuta più da vicino grazie un tirocinio formativo post laurea durato 6 mesi presso l’ambulatorio di medicina cinese dell’asl di Pontedera. La Moxibustione è una tecnica principalmente conosciuta per l’invito alla capriola del bimbo in presentazione podalica ma lavorando sul piano energetico trova molteplici applicazioni in gravidanza, in preparazione di Travaglio e parto,in sostegno alla lattazione fino alla cicatrizzazione di ragadi.

Essere ostetrica credo sia un percorso che duri tutta la vita, fatto di formazione professionale e formazione personale, con quest’ultima mi riferisco a ciò che ogni coppia, ogni mamma e bambino ti lascia. Essere scelta dalla coppia è un grande onore così come essere partecipe e presente al miracolo della vita, un momento intimo e importante. Scegliere l’ostetrica e il percorso più adatto dovrebbe essere un diritto di ogni coppia e una scelta di fiducia che non si ferma con la nascita ma continua, volendo, per tutto il primo anno di vita del bambino con particolare attenzione alla tappa di crescita, che più spaventa, detta volgarmente Svezzamento. L’ostetrica è la figura che conosce la fisiologia del lattante e del bambino e accompagna con naturalezza questo passaggio dalla poppa alla pappa.

Inoltre ci tengo a sottolineare che la figura dell’ostetrica, come noto, non accompagna solo l’evento nascita nella vita di una donna ma tutte quelle tappe dall’adolescenza in poi fondamentali della sfera femminile intima. Si occupa infatti di anticoncezionali, ovvero è una grande esperta a 360 gradi sulle varie possibilità per la coppia. Il suo compito è trovare insieme il metodo che più si addice per esigenze personali, informare sulla sicurezza del metodo e praticità dello stesso. Non solo, anche la menopausa rappresenta una tappa fondamentale nella vita di una donna e conoscerla nel profondo, accettarla e aiutarsi con metodi naturali e non farmacologici può rappresentare una seconda rinascita, cosa che, se compresa realmente è la menopausa.

Avere un riferimento ostetrico quindi credo che rappresenti un caposaldo nella vita di una donna, così andrebbe tramandato alle nostre figlie e nipoti per non sentirsi mai sole, inadatte o strane ma libere di esprimersi in tutte questi momenti in rosa troppo spesso considerati tabù dalla società.

Iscritta al collegio Interprovinciale delle Ostetriche di FI-SI-GR-AR-PO con il n 1648.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...