Un dono speciale, il tocco buono.

marchio 2000 con sfondoVi guardo con lo sguardo leggero che scivola via e non si sofferma più di tanto. Per non rompere la magia, vi guardo appena, così. La magia delle mani che, invece, si soffermano quasi impercettibilmente su ogni millimetro di pelle e proprio lì riversano tutto l’amore e l’emozione che sentite adesso. Perchè la pelle lo sa che ogni millimetro è importante e prezioso. Ed io vi distraggo, con la sequenza e la tecnica, perchè la ragione, impegnata nell’apprendere, lasci libera la pelle di dare e ricevere senza barriere. E nessun massaggio è mai uguale al precedente. Si arricchisce di ogni dettaglio: della luce di quella mattina, del colore dei vestiti, del profumo di lavanda che si sente appena nell’aria, della musica e di ogni diversa sfaccettatura del vostro incredibile amore. Ed è il vostro quello vero. Oltre la tecnica, oltre i dettagli che io ho studiato con cura e che cerco di trasmettervi con passione e delicatezza. Ma è quel tocco speciale tutto vostro che in modo assoluto definisce “il tocco buono”. É tutto il vostro amore che si respira nell’aria, che non vi lascerà più confondere il bene con il male, che sta dando a questi bimbi gli strumenti per distinguere, per proteggersi, per scegliere liberamente la relazione con gli altri. Si sente, si annusa. L’olio ed il suo colore quasi neutro, il suo odore leggero che fanno da cornice ideale…da pretesto, mi viene da dire. E le vostre mani che esprimono, ancora di più dello sguardo, tutta la cura del mondo nell’avvolgere, coccolare, comunicare. Il busto spesso dondola in una danza lieve e segreta, le spalle si stabilizzano per non scaricare il peso, la testa si inclina per scoprire nuove angolazioni, le labbra si aprono in un ninnare giocoso fatto di parole semplici o anche solo di respiro e sorrisi. Nessuno potrà mai ingannare questi bambini. Loro lo sanno quanto amore può essere racchiuso in una carezza. Spesso mi dite “ci hai fatto un regalo meraviglioso, con il massaggio”. Io sorrido, grata, ma non ve lo dico che il regalo più grande l’ho ricevuto. É quell’attimo in cui il mio sguardo può scivolare sul vostro amore come un invitato speciale e discreto. É questo dono quotidiano che fa del mio lavoro l’unico lavoro che vorrei poter fare per sempre. (Veronica) IMG_4723

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...